L’arte del bianco e nero con Photoshop

2013

25

febbraio

La fotografia in bianco e nero è qualcosa che colpisce, sempre. E’ intensa, emozionante, profonda, ricca. Ma per ottenere un buon bianco e nero con il digitale bisogna saperci fare. E, dal mio modesto punto di vista, non basta affidarsi ad un buon plugin per risolvere tutto. I plugin e gli automatismi vanno benissimo quando […]

A cura di: Max Furia | letto 3.207 volte

Max Furia

La fotografia in bianco e nero è qualcosa che colpisce, sempre.
E’ intensa, emozionante, profonda, ricca.
Ma per ottenere un buon bianco e nero con il digitale bisogna saperci fare. E, dal mio modesto punto di vista, non basta affidarsi ad un buon plugin per risolvere tutto.
I plugin e gli automatismi vanno benissimo quando sai quello che stai facendo o quando non hai tempo. Il rischio però, è sempre quello di fare tante immagini uguali a molte altre che girano  chili sul web.
Il punto del vero bianco e nero e saper guardare dentro l’immagine a colori e tirare fuori quello che una buona, vera conversione può fare.

E’ per questo che mi sono deciso a creare questo video corso che, per una volta, presento con un pizzico di orgoglio.
Non ho voluto trattare i soliti tempi base dell’utilizzo del pannello bianco e nero di Photoshop ma ho cercato di fare un discorso (più di due ore e quarantacinque, per dirla tutta) in cui affronto i temi veri del fotografo che vuole una conversione in bianco e nero fatta con tutti i crismi e con il massimo del controllo sul risultato finale.

Per arrivare ad un risultato professionale occorre infatti conoscere in profondità la luce, il contrasto e anche il colore.
Ebbene sì, anche il colore.
Ma non stavamo parlando di bianco e nero? Certamente ma ricordati che parti sempre da uno scatto a colori.
E non lo dico per caso o per fare quello che vuole tirarla per le lunghe, anzi. Mi ritengo una persona pratica e a cui piace puntare al sodo. Anche perchè di tempo ne abbiamo tutti poco.
Proprio per questo quello che desidero è avere risultati che corrispondano esattamente alla mia idea di bianco e nero e che non spuntino “a caso” o perchè  ho usato uno slider nuovo che non avevo considerato prima.

Tutto il bianco e nero che produco (ed è tanto) è frutto di una ricerca attenta ed una sperimentazione diretta che lascia pochissimo spazio al caso.
Questo perchè voglio sempre assicurarmi di poter replicare il risultato, il tipo di bianco e nero che ho creato.
E’ così che un fotografo si costruisce uno stile di sviluppo e post produzione, oltre che con la composizione e la tecnica di scatto, ovviamente.

In questo video corso ho voluto parlare e mostrarti alcune delle tecniche che provengono dal mondo reale di chi la fotografia la va per professione e che ricerca un bianco e nero efficace, vero e personale.
Torniamo a parlare anche di Ansel Adams per scoprire come applicare le regole del suo “sistema zonale” anche in digitale. Perchè si può e si può fare bene.
Ti invito a mettere alla prova le tecniche che troverai in questo video corso e a condividerle (magari sul gruppo di Flickr).
Sono tutte tecniche che difficlmente troverai in rete proprio perchè chi le usa, in genere, se le tiene per se.
Molte sono rielaborazioni personali tratte dalla pratica quotidiana del lavoro su materiale reale sul quale mi trovo impegnato tutti i giorni.

E se ti va di chiacchierare insieme di fotografia ti ricordo che puoi seguirmi sul mio Twitter o con l’hashtag #farefoto.

Fammi sapere ma, soprattutto, condividi le tue nuove foto in bianco e nero.

Lascia un Commento

  • Google Plus

    (0)

  • WordPress

    (0)

  • Facebook

    (0)

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Usa il tuo account Facebook:

Login