App

Photoshop in un touch

2013

27

febbraio

Amanti del fotoritocco, anzi dell’Adobe fotoritocco ecco una notizia fresca fresca di giornata: è uscito Photoshop Touch per smartphone in commercio a soli 4,99 euro! Volevate mica che me lo perdessi? Come ogni donna che si rispetti la parola d’ordine è “shopping!” e, quindi, oggi tra le mi spese (poco folli) è rientrata la simpatica applicazione […]

A cura di: laCri | letto 1.802 volte

Amanti del fotoritocco, anzi dell’Adobe fotoritocco ecco una notizia fresca fresca di giornata: è uscito Photoshop Touch per smartphone in commercio a soli 4,99 euro!
Volevate mica che me lo perdessi? Come ogni donna che si rispetti la parola d’ordine è “shopping!” e, quindi, oggi tra le mi spese (poco folli) è rientrata la simpatica applicazione figlia del mitico Photoshop.
Tra le nostre dita la possibilità di elaborare immagini su livelli, regolando sfumature, metodi di fusione, stili di livello ed effetti tipo galleria filtri.

 

 

Non è da tralasciare la possibilità di giocare con le regolazioni dei livelli, quindi con curve (che, attenzione, possiamo regolare su ciascun canale RGB), con la saturazione, il contrasto e molto di più.
E’ possibile creare strati di livelli per i nostri fotomontaggi, grazie agli strumenti di selezione come, ad esempio, Scribble, che funziona come il caro vecchio “estrai”, semplicemente pasticciando con il dito sullo schermo.
Testo con un nutrito numero di font a nostra disposizione con la scelta del colore e della formattazione; ovviamente, non ci consente di scrivere poemi ma di articolare nel miglior modo le immagini e le parole.

I risultati che si possono ottenere sono molti, divertenti e ben strutturati, anche se si vuole iniziare un progettino, buttar là un’idea mentre si è in treno per poi riprenderla, con tutta comodità, da casa o dall’ufficio. Tutto questo è possibile sfruttando Adobe Creative Cloud.
Una cosa è certa, bisogna prendere dimestichezza con la posizione degli strumenti. Ce ne sono davvero tanti e spuntano fuori all’improvviso, regalandoti piacevoli sorprese.
Bisogna allenare le dita per aspirare almeno un po’ alla precisione del mouse e, ahimè, mancano tanto le scorciatoie da tastiera!

Lascia un Commento

  • Google Plus

    (0)

  • WordPress

    (0)

  • Facebook

    (0)

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Usa il tuo account Facebook:

Login