Un emulatore per più dispositivi mobili? Ecco Adobe Shadow

2012

08

marzo

Si tratta della nuova “invenzione” dei laboratori Adobe e si chiama Shadow. Un emulatore per testare in tempo reale le tue pagine ed applicazioni web su più dispositivi contemporaneamente e quando diciamo contemporaneamente vuol dire proprio che mentre navighi su uno vedi le pagine apparire anche su tutti gli altri. Francamente quando abbiamo visto l’annuncio […]

A cura di: Max Furia | letto 2.807 volte

Max Furia

Si tratta della nuova “invenzione” dei laboratori Adobe e si chiama Shadow.
Un emulatore per testare in tempo reale le tue pagine ed applicazioni web su più dispositivi contemporaneamente e quando diciamo contemporaneamente vuol dire proprio che mentre navighi su uno vedi le pagine apparire anche su tutti gli altri.

Francamente quando abbiamo visto l’annuncio su Adobe Lab avevamo capito che fosse una specie di app per trasformare i “normali” siti web in versioni per applicativi mobili ma dopo averci guardato dentro un po’ meglio è stato tutto chiaro.
Vengono connessi in sincrono più dispositivi mobili (iphone, ipad, tablet Android, tramite una semplice applicazione che deve essere installata sui device che si intende sincronizzare (Shadow, per l’appunto).
Il tutto interagisce con il tuo computer desktop sul quale devi testare le pagine web tramite Chrome, il browser di Google e la rete wi-fi.
A questo indirizzo del Chrome Web STore c’è un’estensione specifica che devi installare per far funzionare Shadow.
L’applicazione per i dispositivi mobili la puoi scaricare gratuitamente da App Store per quanto attiene agli iDevice e da Google Play se vuoi far andare l’emulatore su dispositivi Android.
I dispositivi vengono riconosciuti all’interno dell’area wi-fi da Shadow un po’ come avviene con Air Drop di Mac. Quando si vuole stabilire una connessione (sicura) tra il computer desktop e gli altri dispositivi ognuno di questi genera un codice di sicurezza che deve essere copiato nella casellina dell’estensione di Chorme.
Hai presente come quando devi connettere più dispositivi via Bluetooth? Ecco… uguale.

Per una panoramica completa di questa applicazione puoi farti un giro anche su Adobe Labs, che non guasta mai.
Se voleste dire la vostra direttamente ad Adobe sul funzionamento di Shadow potete sempre utilizzare il forum dedicato a questa app e, a quel che vediamo, in molti lo hanno già fatto.

Lascia un Commento

  • Google Plus

    (0)

  • WordPress

    (0)

  • Facebook

    (0)

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Usa il tuo account Facebook:

Login